Le scommesse sportive al dettaglio riaprono ma i casinò rimangono chiusi

Le scommesse sportive al dettaglio riaprono ma i casinò rimangono chiusi

Le scommesse sportive al dettaglio stanno iniziando a riaprire questa settimana con molti nomi noti tra coloro che aprono le loro porte a clienti tra cui Ladbrokes, Coral, Paddy Power e William Hill.

Ma i casinò restano chiusi per un altro mese come parte delle restrizioni del Coronavirus sull’ospitalità, in particolare nel Regno Unito.

Mentre una qualche forma di normalità è ripresa ieri, con molti negozi, pub, ristoranti e scommesse sportive che hanno riaperto dopo il blocco, gli scommettitori sono accorsi per concedersi drink all’aperto e scommesse sportive sugli eventi in corso.

Tuttavia, le persone che aspettano di tornare ai piani del casinò e giocare ad alcune fantastiche slot e giochi da tavolo sono rimaste deluse.

I casinò nelle strade principali e nelle città locali rimarranno chiusi fino al 17 maggio 2021 in Inghilterra come parte delle misure Covid-19 del governo e dei piani di riapertura graduale.

Grosvenor Casino e Genting Casino sono tra i nomi i cui locali rimangono chiusi insieme a molti pub, club e bar che compongono il settore dell’ospitalità.

La domanda è stata posta da molte persone perché i pub e i bar potrebbero riaprire per gli affari ma non i casinò. Tuttavia, pub, bar e ristoranti sono limitati a servire solo all’aperto. Significa che i clienti sono invitati a bere e mangiare, ma devono sedersi fuori.

Il settore dell’ospitalità è stato uno dei più colpiti dai blocchi e dalle restrizioni del Covid-19, con molte sedi che chiudono definitivamente, il che significa che non riapriranno mai i battenti nonostante l’allentamento delle restrizioni.

Ad esempio, il Genting Casino Southport nel Regno Unito è stato chiuso definitivamente a seguito delle pressioni della pandemia e dei blocchi che sono continuati dallo scorso anno.

Alcuni casinò hanno riaperto verso la fine dello scorso anno, mentre altri sono rimasti chiusi per oltre un anno da marzo 2020.

Allora perché le scommesse sportive sono state autorizzate a riaprire ma i casinò no?

Questa è una domanda che è stata sollevata costantemente dall’inizio del primo blocco.

E la risposta sta nel fatto che ci sono state richieste di riapertura dei negozi di scommesse al dettaglio insieme all’economia al dettaglio, in particolare nel Regno Unito, e che i bookmaker sono in grado di fornire le migliori misure Covid-19 che impediscono la diffusione di infezione.

Quando ai casinò viene dato il via libera per aprire le loro porte, non è ancora chiaro quali misure aggiuntive saranno imposte ai proprietari del locale, come schermi, coperture per il viso, distanze fisiche, limiti di tempo, limiti di capacità o persino coprifuoco a tarda notte .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *